FondazioneFederPiazza onlus

 

    Home |  Sostieni la Fondazione  |  Come arrivare |  Contatti  |

 

VIAGGI CULTURALI

ANNI:  2016 2015 2014  2013   2012   2011   2010   2009

PRESENTAZIONE

Viaggiare, visitare città, musei e luoghi d’arte è stata una delle grandi passioni che Anna Maria ha comunicato ai frequentatori della sua casa. Lei e Checco, era l’inizio degli anni settanta, con pulmini reperiti fortunosamente e letteralmente stipati di tende, bagagli e generi alimentari, hanno condotto un nutrito gruppetto di amici alla scoperta delle bellezze artistiche italiane. Il viaggio aveva significato solo se conduceva alla ricerca dei valori espressi dai luoghi visitati, in particolare di quelli considerati “minori” , al fine di approfondirne la conoscenza. Una clausola era inderogabile: sapersi fermare in silenziosa contemplazione quando si fosse accertato che quelle bellezze aprivano il cuore e la mente alla grandiosità del creato e delle espressioni artistiche scoperte, imparando a concentrare l’attenzione sulla profondità dei messaggi in esse contenuti. I dialoghi tra Anna e Checco, ricchissimi di notizie, di annotazioni e riferimenti artistici, storici e letterari, erano, per chi li accompagnava, un’autentica scuola di pensiero e, insieme, di proposte di meditazione.
Riferendosi a questo interesse, Luciana Crosato, studiosa ed esperta di storia dell’arte, compagna di studi e amica di Anna Maria, chiedendosi come avrebbe potuto essere utile alla Fondazione, ha pensato di riprendere la tradizione dei viaggi aprendo la possibilità di partecipazione ad altri nuovi amici.

 

 

 

 

ARMENIA – NAGORNO KARABAKH – GEORGIA.

16 - 29 maggio 2016

Dopo la buona riuscita della manifestazione svoltasi nell’ottobre dello scorso anno 2015 a Treviso, ci è stato chiesto da più parti di riproporre il viaggio in ARMENIA, aggiungendo la Repubblica del NAGORNO KARABAKH e quella di GEORGIA.

Sono territori con una mirabile sequenza di cime innevate, verdi vallate lussureggianti,  gole rocciose e incastonato da remoti villaggi, siti nel Caucaso meridionale. Questa è la terra del biblico monte Ararat. Il nostro viaggio avverrà sulle ali della storia, tra fortezze, monasteri, chiese e scavi; ci racconterà, regalandoci emozioni indelebili, dei popoli cristiani tra i più antichi del Medio Oriente. 

L’Armenia è stata la culla del Cristianesimo, con i suoi cieli azzurri e con una popolazione gentile e cordiale è un territorio incontaminato che ci fa dimenticare la nostra vita convulsa e che ci lascia il tempo per una rivalutazione dei valori del vivere sereno e civile. L’Armenia ha sempre mantenuto una speciale autonomia di pensiero e  una sua identità etnica, religiosa e culturale. I suoi numerosi e tipici monumenti sono frutto della creatività di un  popolo con un’anima indomabile e che possiede una cultura ricca e originale. Venite a scoprire il fascino di questi luoghi e della loro gente speciale.

La presenza, tra di noi, del professor Baykar Sivazliyan, già presidente dell’Unione  degli Armeni d’Italia, ha garantito una approfondita conoscenza dei luoghi e dei popoli che abbiamo incontrato! Inoltre è stato il tramite fecondo per proporre alla municipalità di Yerevan un progetto di partenariato tra una classe di studenti armeni di scuola superiore ed una "nostra" classe del Liceo A. Canova di Treviso.

Auspichiamo che la realizzazione di tale progetto porti alla convinzione che la conoscenza tra le giovani generazioni possa dare sempre migliori frutti di comprensione tra i popoli e di coesistenza pacifica.

 


 

LA SICILIA

Un crocevia di culture nel cuore del Mediterraneo

Sarà il primo di due viaggi che abbiamo pensato di organizzare per conoscere le
straordinarie ricchezze dell’isola e si limiterà al la sua parte occidentale.
Il viaggio è stato programmato , con i consueti criteri di esclusività, assieme alla conosciuta e già più volte apprezzata
accompagnatrice e guida Patrizia Andreocci dell’Associazione Culturale “Il Pennino”
.

 

 

PORTOGALLO

27 aprile – 4 maggio 2015

un Paese dai mille colori

L’ultimo paese d’Europa ad occidente, il Portogallo racchiude un’incredibile varietà di paesaggi. Dalle spiagge di sabbia fine e bianchissima dell’Atlantico alle impervie cime innevate delle montagne, dal rosso purpureo dei vigneti al verde e oro delle pianure di grano. Con l’anima contesa, tra la contrastata storia europea e le sconfinate libertà offerte dalla sua vocazione oceanica, questo piccolo paese divenne nazione di forte compattezza etnica, religiosa e politica. I doni della natura, dell’ingegno e dell’estro artistico degli uomini che nei secoli lo popolarono ne fecero un luogo di grande interesse e di fascino inusuale. Negli abitanti di oggi la grandezza del passato convive con un forte anelito alla modernità, sicché il tempo sembra essersi fermato in un momento indefinibile e la loro vita scorre in un’atmosfera rilassata e socievole, che contagia facilmente il visitatore. Chi con animo aperto alla scoperta si lascerà incantare dalla bellezza e dalla pace di questi luoghi, ricchi di arte e di storia, di peculiare folklore e di genuine tradizioni, di colorito artigianato e di buona cucina, raccoglierà quel pezzettino di Portogallo che porterà sempre con sé. 
(WWW.REALWORLDTOURS.COM)

 

 

ARMENIA - TOSCANA - PUGLIA E BASILICATA

TRA PUGLIA E BASILICATA
Le meraviglie del romanico e dell’arte rupestre
dal 7 al 13 settembre 2014
Il viaggio è stato programmato, con i consueti criteri di esclusività, assieme alla nostra guida di fiducia, Patrizia Andreocci, dell’Associazione Culturale “Il Pennino”, che già si è fatta molto apprezzare in precedenti viaggi da noi organizzati.

 

Chiesetta di Santa Margherita

FIRENZE E BORGHI DELLA TOSCANA
28-30 giugno2014

Pontormo e Rosso Fiorentino. Divergenti vie della "maniera"
La grande mostra, ospitata a Palazzo Strozzi in Firenze, è dedicata ai pittori più anticonformisti e spregiudicati del nuovo modo di intendere l’arte in quella stagione del Cinquecento italiano che Giorgio Vasari chiama “maniera moderna”.
Avremo l’occasione di visitare anche alcuni tra i più bei borghi di Toscana: Certaldo, Monteriggioni, San Galgano e Massa Marittima. Luoghi magici e suggestivi, ricchi di storia, di bellezze architettoniche ed artistiche.
 

 

 

ARMENIA

Il paese delle pietre urlanti

9 - 17 maggio 2014

Così l'ha definita il poeta russo Osip Mandel'stam.

L’Armenia, culla del Cristianesimo, con i suoi cieli immensi e la sua gente accogliente è il luogo ideale dove compiere un viaggio fisico e mentale, una deviazione dal percorso quotidiano della nostra vita per ricongiungersi all’essenza delle cose e al sacro.

L'Armenia è una terra dal paesaggio affascinante. Un antico adagio armeno così recita:

"Non è facile lasciare l'Armenia,
non tornarvi più è ancora più
difficile"
E’ la terra in cui la tradizione biblica colloca il Giardino dell’Eden. Dominata dalla possente mole del Monte Ararat si trova immersa tra i monti nel Sud del Caucaso. La sua è una storia di millenni, durante i quali ha vissuto momenti di gloria alternati a drammatici periodi tormentati delle invasioni di conquistatori potenti, Medi, Persiani, Parti, Romani, Bizantini, Arabi, Ottomani. Ha perso più volte la sua indipendenza ed i suoi territori, ma è riuscita a conservare una speciale autonomia di pensiero e la coscienza della sua identità etnica e culturale.

Numerosi i monumenti e i capolavori dell’Era Antica e del Medioevo sparsi a cielo aperto in tutto il paese frutti della sua creatività, della sua anima indomabile
e della sua cultura ricca e originale.

Questo viaggio propone di visitare chiese e monasteri medioevali dispersi in tutta l'Armenia che, costruiti interamente in pietra locale, emergono armoniosamente tra natura e paesaggi incantevoli.

 

ANDALUSIA - CAMPANIA FELIX - TURCHIA

ANDALUSIA

 solare, affascinante terra di emozioni e passioni

dal 6 al 12 settembre 2013

Un viaggio che ricalca le orme ora dei Mori, penetrati da Gibilterra, ora dei Cristiani che riconquistarono al-Andaluz. Le diverse etnie incontratesi in un territorio accogliente hanno creato capolavori d’arte unici, basti pensare alle grandi cattedrali sorte sulle moschee, ai giardini di gusto arabo, ai Corani miniati, alla pittura di Velasquez, alla poesia di Garcia Lorca, alle ceramiche e alle azulejos smaltate. Anche il suo aspetto quotidiano è particolare: troveremo le tipiche case bianche dai tetti color biscotto, i patjos rivestiti di azulejos, i profumi dei cortili coperti di fiori….
Nel nostro itinerario saremo accompagnati da Josep Canaleta, l’ottima guida che già abbiamo potuto conoscere ed apprezzare nel viaggio a Santiago di Compostela.

 

 

CAMPANIA FELIX
 dal 30 maggio al 2 giugno 2013

Il rigoglioso territorio denominato dall’antica Roma Campania Felix permette un breve viaggio di straordinario interesse storico archeologico
Saremo accompagnati da Patrizia Andreocci dell’Associazione Culturale “Il Pennino” che già abbiamo molto apprezzato nelle nostre precedenti visite a Roma. Viaggeremo in treno con hotel fisso a Pompei per le tre notti previste.
La prima meta sarà Cuma, una delle più antiche colonie della Magna Grecia e luogo delle divinazioni della celebre Sibilla. Ci sposteremo, poi, nello splendido borgo di Bacoli a picco sul promontorio di Capo Miseno, che gode della vista di tutto il golfo di Pozzuoli e nasconde, tra i vicoli e le case colorate, un incredibile monumento. Si tratta della cosiddetta “piscina mirabile” così denominata dagli antiquari del ‘700, costruita in età augustea per fornire l’acqua alla flotta di Capo Miseno.
Il giorno seguente ci attende Ercolano, città distrutta assieme a Pompei, Il 24 agosto del 79 d.C. , da una spaventosa eruzione del Vesuvio. Ripercorrendo le strade scoprendo le abitazioni e le ville di questo piccolo centro residenziale romano e percepiremo l’atmosfera di ricco benessere dei suoi abitanti. Nel pomeriggio visiteremo la strepitosa Villa di Oplontis, splendida e ben conservata residenza di “Poppea Sabina”, seconda moglie dell’imperatore Nerone,
Il terzo giorno sarà interamente dedicato all’antica città di Pompei. Passeggeremo tra le sue ricche dimore gustando la quiete dei loro giardini, visiteremo le terme pubbliche con l’alternarsi delle stanze sontuosamente decorate. Apprezzeremo i portali lignei delle case, ancora decorati da borchie di piombo e i messaggi pubblicitari dipinti sui muri lungo le strade …
L’ultima mattinata, prima del rientro, è dedicato a Baia. Un luogo particolarmente bello e suggestivo. Si visiterà il parco archeologico, nel quale ben cinque complessi termali si fondono in un continuum di edifici addossato alle colline degradanti sul mare.

 

 

TURCHIA
Dove l’occidente incontra l’oriente.
Dal 23 aprile al 2 maggio 2013.

L’Occidente ha sempre guardato alla Turchia come luogo di irresistibile seduzione.
E’ un paese attratto dall’Occidente che custodisce gelosamente opere e tradizioni legate all’Oriente.
Il viaggio in Turchia è un puzzle di stupefacenti scoperte. Sono difficilmente descrivibili le atmosfere di Istambul, la sua bellezza sensuale e opulenta, le rive del Bosforo, le cupole dorate, i minareti e gli hamam, ma anche gli odori e i
colori dei suoi bazar.
Ma la Turchia non è solo Istambul, è un mosaico di luoghi magici: i camini delle fate in Cappadocia, le rovine di Aspendos
con il magnifico teatro o Efeso, città tra le più importanti dell’antichità, dove vissero personaggi fondamentali per molte religioni:
Maria, madre di Gesù e l’apostolo Giovanni, qui predicò Paolo di Tarso e qui Mawlanâ fondò l’ordine dei dervisci danzanti…

torna su

CORNOVAGLIA E GIORDANIA

CORNOVAGLIA
dal 4 all’ 11 settembre 2012
Scopriremo una terra dalla storia millenaria, regno di castelli, di splendidi palazzi, di cittadine curatissime ed ordinate, di costiere mozzafiato, di paesaggi verdi e di pascoli infiniti e coloratissime brughiere:

La prima sosta è prevista a Stonehenge, il celebre plurimillenario monumento. Visiteremo le Contee del Wiltshire e del Dorset, le cittadine di Salisbury, Winchester, Exeter e le loro celebri cattedrali.
Attraverseremo il il Dartmoor National Park, un altopiano caratterizzato da vegetazione rada e paludosa, che conferisce all'intera zona l'aspetto tipico della brughiera.
Avremo l’hotel a Penzance, una delle più esclusive città di mare, vicina al St. Michael’s Mount, magica isola considerata il “Gioiello nella Corona della Cornovaglia”, e a St Ives.
A Bodmin visiteremo Lanhydrock una stupenda casa inglese del XIX secolo,
Ci immergeremo, a Tintagel, nelle atmosfere delle leggendarie storie dei Cavalieri della Tavola Rotonda visitando il castello del XII secolo posto su di un balzo roccioso di fronte all’oceano e reso popolare dal racconto medievale che lo descrive come luogo natale di Re Artù.
Una passeggiata a picco sull’ocesano a Clovelly,
Scopriremo i misteri esoterici legati a Glanstonbury e alla sua Abbey. Visiteremo Wells e la prima cattedrale costruita nello stile gotico-inglese. Proseguiremo per Bath famosa per le sue terme fin dal tempo dei Romani per concludere il nostro viaggio dopo una rapida visita a Bristol.

GIORDANIA
Il fascino infinito di una terra tra storia e mito.
dal 23 al 30 Aprile 2012
Corridoio naturale tra il Mediterraneo e la Mesopotamia, vede nascere nella sua terra civiltà diverse, che lasciano ciascuna tracce meravigliose; forse in nessun altro paese le testimonianze della sua storia convivono tanto mirabilmente. Le maggiori opere risalgono all’epoca romana: Jarash, l’antica Gerasa, un sito immenso e maestoso, sconcerta il visitatore che non si aspetta la vista di templi, piazze e teatri di rara bellezza. Petra, luogo di indiscutibile fascino, celebre per le sue spettacolari tombe scavate nella rosea arenaria alle quali si accede da un suggestivo canyon.
Ma forse lo spettacolo più intenso la Giordania lo offre con la sua natura che si apre a paesaggi intensi, come sul monte Nebo, dove la tradizione narra che Mosè vide la Terra promessa prima di morire, o ancora il Wadi Rum, la “Valle della luna” in cui uno scenario di inaudita bellezza ci offre alte montagne, canyon e distese sabbiose.
Inizieremo da Madaba, luogo biblico, celebre per le sue chiese bizantine Visita alla Chiesa di S. Giorgio. Proseguiremo per il Monte Nebo, indicato dalla Bibbia come il punto dal quale Mosè vide la Terra Promessa, continueremo con Umm ar-Rasas, una città morta dove ha sede la chiesa di San Paolo, la Chiese Di Santo Stefano e di San Sergio. Quindi percorreremo la Strada dei Re con la visita della fortezza di al-Karak, costruita dai re crociati nel XII secolo ed espugnata da Saladino nel 1189. La cittadella sorge su di un suggestivo sperone di roccia che domina la vallata.
Una giornata sarà dedicata alla visita di Petra, forse uno dei posti più belli al mondo in cui si combinano l’opera magistrale dell’uomo con quella potente e imperiosa della natura. Ricordata come la ”città rosa”, capitale del regno dei Nabatei, camminare lungo la stretta gola che per secoli ha protetto la città di Petra equivale a un viaggio a ritroso nel tempo,
Dopo la visita di Beida, meglio conosciuta come la “piccola Petra” con edifici ricavati anch’essi dalla montagna si proseguirà per il deserto di Wadi Rum , luogo magico in cui montagne color porpora, profondi canyon, rocce granitiche e sabbiose distese ocra si fondono, offrendo uno scenario di inaudita bellezza.
Visiteremo Jerash, l’antica Gerasa, una tra le migliori città conservate di epoca greco-romana, che risale al IV secolo a.C. , Si proseguirà quindi per la fortezza araba di Ajlun, costruita nel 1184 per ordine di Saladino come difesa contro i crociati. Continueremo per Um Qais, (detta la “nuova Atene”) conosciuta nell'antichità come Gadara, patria di artisti e poeti, che spermette una splendida veduta le sponde del lago di Tiberiade e le alture del Golan. Infine, a Pella (Tabaqat Fahl), rigoglioso sito situato sulle colline nel Nord della valle.
Visiteremo Amman, la capitale del regno, città moderna e occidentalizzata. Il luogo più affascinante è senza dubbio la Cittadella, area antica della città in cui sono conservati i resti del Tempio di Ercole, l'interessantissimo Museo Aarcheologico e il Teatro Romano ancora utilizzato per gli spettacoli. Faremo un’escursione nel deserto per visitare i palazzi costruiti dai califfi omayyadi, Qasr el Kharanah, Qasr Amrah, il castello di Qasr al-Azraq, usato da Lawrence d’Arabia come quartiere generale durante la rivolta araba.
Ci trasferiremo a Betania lungo il fiume Giordano nel luogo in cui la tradizione vuole sia stato battezzato Gesù Cristo. Concluderemo il nostro viaggio con una sosta presso il Mar Morto, 390 metri sotto il livello del mare per immergerci in queste acque salatissime, usate sin dall’antichità per la cura di numerose malattie.

 

 

torna su

 

LONDRA E TORINO

LONDRA E I SUOI DINTORNI
dal 22 al 30 luglio 2011
La capitale del Regno Unito è la città dei primati, la metropoli più cosmopolita d'Europa e anche la più estesa e popolata. Londra, e le altrettanto famose località a lei vicine, è ricchissima di vestigia storiche che non mancheranno di stupire per i richiami al passato e per il loro conservato splendore.
Avremo, quindi, occasione di visitare grandi musei, residenze reali, parchi e luoghi di grande, indiscussa, fama.

Inizieremo con una panoramica del West End, inclusa la zona di Kensington dove saremo alloggiati, sosta a Westminster.
Poi ci recheremo nella Royal London: St James Park, Buckingham Palace, Clarence House , ST James Palace , The Mall. Si riprenderà il bus fino a Covent Garden attraverso il Waterloo Bridge . Proseguiremo per il British Museum, il museo pubblico più antico del mondo, dove sono ospitati laStele di Rosetta ed i Marmi del Partenone di Atene.
Visiteremo la storica cattedrale anglicana di St Paul. Attraverso il Millennium Bridge fino al Southback , alla Tate Modern visita della City of London fino alla Torre di Londra e passando sopra il Tower Bridge.
Una mattinata sarà dedicata alla visita del Castello di di Windsor. Al rientro a Londra , sosta da Harrods e zona musei per ulteriori visite individuali.
Ci recheremo ad Oxford, dove avremo la possibilità di vistare uno dei famosi college, e a Stratford Upon Avon.
Un’altra giornata sarà occupata a Canterbury e Greenwich.
Naturalmente una lunga sosta è prevista alla National Gallery che ospita una delle collezioni di pittura europea più preziose e più complete, Tempo libero verrà lasciato per passeggiare lungo Piccadilly , Regent Street, Oxford Street.
 

 

 

TORINO
Mostre celebrative del 150° anniversario dell’unità d’Italia e visita alla città.
dall’ 8 all’ 11 settembre 2011

Giro panoramico della città rimessa a nuovo per le olimpiadi e per il 150° anniversario dell’unità d’Italiacomn soste al Parco del Valentino, al Borgo Medievale, nei principali Siti della Torino Olimpica, al Lingotto, in Piazza Statuto.
Proseguiremo tra i grandi viali e le scenografiche piazze: Piazza San Carlo, Il Duomo, la Porta Palatina ed il teatro di epoca Romana, per finire con la Chiesa di San Lorenzo, gioiello barocco dell’ architetto Guarino Guarini.
Il giorno seguente ci recheremo alla Reggia di Venaria Reale, una delle maggiori residenze sabaude in Piemonte.
Durante la Visita è previsto l’ingresso alla Mostra la Bella Italia, arte e identità delle città capitali (I grandi maestri dell’arte italiana dall’antichità all’Unità d’Italia)
Pomeriggio dedicato alla visita della Mostra Fare Gli Italiani 150 anni di unità Nazionale ospitata nelle Officine Grandi Riparazioni.
Avremo occasione di visitare il famoso Museo Egizio di Torino, da poco migliorato con un moderno sistema di illuminazione o, in alternativa, la straordinaria raccolta di opere d’arte (Botticelli, Rembrandt, Van Eyck, Tintoretto, Veronese …) conservate nella Galleria Sabauda che ha sede nello stesso palazzo.
Passeremo, poi, a Palazzo Madama, il cui salone delle feste ospitò l'assemblea del Senato del Regno d'Italia nel periodo dal 1861 alla fine del 1864. Il complesso ospita il Museo Civico di Arte Antica ove è possibile ammirare esempi di scultura medioevale provenienti dal Piemonte e dalla Valle d'Aosta, dipinti del Quattrocento e del Cinquecento e le prestigiose collezioni di porcellane, cristalleria ed argenteria …
 

 

torna su

SIRIA ROMA E SANTIAGO DI COMPOSTELA

SIRIA

“Misteriose rovine, Suq medievali e deserti di sabbia dorata”
dal 20 al 27 marzo 2010
Scoprire il fascino di questo paese è forse una delle esperienze più toccanti; terra arcaica, in cui imponenti civiltà hanno creato la storia dell’uomo, rimasto fedele a se stesso, immutato nei suoi panorami mozzafiato e nella sua gente cordiale e ospitale. Qui sono passati i patriarchi biblici quali Abramo, si sono succeduti i domini assiri, babilonesi, greci, romani e arabi; figure come Nabuccodonosor, Ciro il grande, Alessandro Magno, Antonio e Cleopatra, Zenobia e Saladino hanno vissuto nelle splendide città, i cui ruderi, ancora affascinanti, sono talora conservati perfettamente. E’ facile passare dal silenzio del deserto ai vivacissimi suq, dalle città colorate e brulicanti di vita a quelle sinistre e spettrali chiamate “dei morti”. Steppe pietrose e deserti rossi fanno da sfondo ad antiche città quali Palmira, antichi monasteri nascosti tra le gole rocciose ci testimoniano il fervore del cristianesimo nascente, splendide moschee dalle meravigliose decorazioni e dai magnifici giardini ci introducono alla civiltà araba. Un viaggio nella storia dell’uomo che rimarrà per sempre indelebile dentro di noi.
Per il nostro gruppo c’è un “di più” significativo rappresentato dalla preziosa presenza, in veste di esperta di storia e cultura orientale, della carissima amica Marisa Boutagi, già apprezzatissima guida nel viaggio in Egitto.
Entreremo in Damasco. Dal Museo Nazionale alla casa di Anania, dove Paolo di Tarso fu guarito dalla sua cecità e si convertì al cristianesimo, visiteremo la splendida Moschea Takiyya as-Süleimaniyya e la Moschea degli Omayyadi Shahba, l’antica Philipopolis Qanawat dove si vedrà il Saray, una combinazione di templi trasformati in epoca bizantina in una basilica dalla forma atipica, Bosra, famosa per il suo spettacolare Teatro romano ancora intatto. Una tappa sarà a Maalula monastero con le reliquie di Santa Tecla, discepola di san Paolo; insigne è il monastero di San Sergio risalente al IV secolo d. C. Ci recheremo al famosissimo Krak dei Cavalieri definito da Lawrence “il più bel castello del mondo”. Proseguiremo, poi, per Homs la terza città della Siria dove avremo modo di visitare la Moschea di Kahled Ibn al Walid e la Chiesa di Um al Zunnar che conserva la cintura della Vergine Maria. Quindi Palmira, l’imponente via colonnata, il teatro, il Santuario di Bel, il tempio di Baalshamin, Hama, la città delle “Norie”, Apamea, splendida città romana costruita in granito grigio,con il suo spettacolare colonnato, Al-Bara e Sirjillah, le “città dei morti”, lo scavo di Ebla, per concludere il viaggio ad Aleppo, certamente una delle città più antiche al mondo, dopo aver visitato il complesso di San Simeone.
 

 

 

ROMA

Mostra di Lorenzo Lotto alle Scuderie del Quirinale.
Avremo anche l’occasione per una passeggiata sulla Roma Antica poco frequentata dal turismo di massa
Dal 7 al 9 maggio 2010


Il Mitreo di via dei Cerchi e i Sotterranei di San Giovanni in Laterano offrono aspetti inconsueti della storia, legato a episodi spesso non approfonditi per far posto alla Storia “maiuscola”, ma entrare in un mitreo o nei sotterranei maestosi di una basilica può suscitare un’emozione e una sorpresa senza precedenti, un rendersi conto della realtà così come era vissuta quotidianamente. Anche la splendida Villa dei Quintili, che nulla ha da inviare alle ville imperiali, riserva numerose suggestioni quando si scoprono maestose costruzioni dalle ricche decorazioni e forme eccentriche e all’avanguardia per quell’epoca.
 

 

 

SANTIAGO DE COMPOSTELA

“Ultreia et suseia! Deus adjuva nos”
“forza e più in alto! Dio ci aiuta”
Dal 21 al 28 luglio 2010

Ricorrendo l’anno del Giubileo Compostelano Vi invitiamo ad uno straordinario viaggio che visiterà i luoghi significativi del “Camino di Santiago”.
Sarà un’immersione nella storia millenaria del percorso che ha condotto innumerevoli pellegrini alla tomba di San Giacomo Maggiore misteriosamente ritrovata dall’eremita Pelajo nel IX secolo in un luogo denominato “Campo della stella”.
Attraverseremo le mitiche terre della Navarra, della Castiglia y Leon e della Galizia, soffermandoci ad ammirare le numerosissime testimonianze storico-artistiche sorte lungo il tragitto che prevede tappe a:
Pamplona, Nuestra Señora de Eunate, Puente La Reina, Estella, Najera.
Ai Monasteri di San Millan de la Cogolla, Yuso e Suso, Santo Domingo de la Calzada e Burgos.
Al Monasterio de Huelgas, Fromista
Aeeivati a Leòn pernotteremo presso lo storico Parador Nacional San Marcos (antico convento carmelitano con chiostri e arredi d’epoca).
Astorga, Ponferrada, Villafranca del Bierzo, situata ai piedi del famosissimo Cebreiro.
A Santiago de Compostela e’ prevista la celebrazione di una S. Messa per il nostro gruppo, con l’attivazione del famoso ”Botafumeiro”.
Il viaggio si completerà nel celebre Capo Finis Terrae.

 

 

torna su

EGITTO
“Da Abu Simbel a Luxor in crociera sul Lago Nasser e sul Nilo”
dal 17 al 28 gennaio 2009
L’idea è maturata nella frequentazione dell’Associazione Amici di Abydos che riunisce appassionati e cultori di storia e archeologia dell’antico Egitto.
Il viaggio-crociera, che avrà come accompagnatrice d’eccezione Marisa Stefanelli esperta egittologa di chiara fama.
Si inizierà con la visita al museo Egizio del Cairo e alle Piramidi di Giza. Avremo la possibilità di visitare i siti classici della terra dei Faraoni lungo il Lago Nasser ed il Nilo ospitati in una comoda motonave: Abu Simbel, Qasr Ibrhim, Amada, Derr, la tomba di Penniut, i templi di Uadi es Sebua, Dakka e Maharraqa, Aswan, Kalabsha, Qertassi e Beit el Wali; il Tempio di Philae, il Tempio delle due Divinita’ Sobek e Horus a Kom Ombo, il Tempio di Horus ad Edfu , la Valle dei Re, il Tempio della regina Hatshepsut, i Colossi di Memnon, il Complesso Monumentale di Karnak, il Tempio di Luxor.
E poi altri luoghi solitamente non inseriti nei tour classici, quali Abydos, la città sacra, e Dendera.

 

torna su

 

FONDAZIONE FEDER PIAZZA Onlus - Strada dei Biscari 22 - 31100 Treviso
Tel. 0422.301891 C.F. 94012540269 - IBAN IT 02 O 02008 62180 000102293604